Navigare Facile

Ocarine di Budrio

Ocarine di Budrio

Chi non e' della zona potrebbe pensare ad allevamenti ma in realta' parliamo di musica. E piu' precisamente all' invenzione di un simpatico strumento musicale nato, dicono le cronache dalla genialita' di un fornaio appassionato di musica: Giuseppe Donati (1853).

Si dice, ma forse si tratta piu' di leggenda che di cronacas che avesse progettato una sopecie di piccola zampogna che pero' cadendo ebbe a perdere tutte le sue canne. Senza canne pero' il buffo strumento mutilato emetteva un dolce suono unico e irripetibile vagamente simile al flauto.

La fondazione ufficiale del primo quintetto battezzatosi "CONCERTO DELLE OCARINE" risale al 1863 nel quale tra l'altro si esibiva anche lo stesso Donati.

Notorieta' anche all'estero venne col trasferimento a Parigi dei fratelli Mezzetti, virtuosi dello strumento che diffusero curiosita' anche oltralpe. Nel 1878 furono approntati gli "stampi" che cominciarono a permettere una produzione quasi industriale di piccoli strumenti e cge sono tuttora conservati presso il Circolo.

Nel 1978 nel lodevole intento di non disperdere questo curioso patrimonio di cultura musicale l'amministraqzione di Budrio ha istituito una Scuola Musicale ocarinistica.

Il nome "ocarina" origina da un curioso fischietto che veniva venduto nelle antiche fiere, che aveva la forma di un uccellino